Come funziona l’iscrizione in palestra

FONTE: https://www.lasermada.it

L’estate è ormai finita. I primi accenni di fresco e di maltempo si stanno facendo strada, e i bagordi delle vacanze sono solo un lontano ricordo. È arrivato quindi il momento di tornare con la testa ai doveri, e alle necessità. E tra questi non manca certo la dieta. Diciamoci la verità, le ferie sono fatte di peccati di gola, di una birra di troppo, e di gelati gustosi. R cui ci pensa l’autunno ad aiutarci a ritrovare la tanto rimpianta forma fisica. E non c’è modo migliore di tornare in forma se non attraverso l’attività fisica.

L’iscrizione in palestra

L’esercizio fisico è il primo punto fondamentale per cercare di vivere una vita sana, equilibrata, e con un peso corporeo ideale. C’è chi predilige la corsa, chi il nuoto, chi semplicemente si affida alla palestra. Quest’ultima offre dei servizi molto all’avanguardia, tiene conto delle esigenze della singola persona e a conti fatti si aggiorna periodicamente per acquisire sempre più nozioni in materia di attività fisica. Quello che dunque dobbiamo fare è recarci presso una palestra e chiedere informazioni circa le modalità di iscrizione, la quota e l’obbligo di presentare una documentazione medica. Dopodiché facciamoci illustrare i programmi offerti, eventuali corsi, e facciamoci anche una chiacchierata con l’istruttore di sala. In questo modo saremo in grado di avere un quadro complessivo della struttura e capire se sia o meno confacente alle nostre esigenze.

La documentazione medica

Il requisito chiave su cui si fonda l’iscrizione in palestra è dato dalla documentazione medica. Quest’ultima è necessaria per garantire la nostra salute fisica e anche per dare una sicurezza maggiore alla struttura circa eventuali problematiche di salute presenti a monte. Quello che dobbiamo fare è rivolgerci ad un medico e prospettargli la nostra intenzione di volerci cimentare nell’allenamento da palestra. Lo specialista ci chiederà di sottoporci a delle visite, e di effettuare degli esami, come l’elettrocardiogramma e in alcuni casi anche l’ecografia addome completo. Ad esami effettuati e a risultati ottenuti, potremo dunque raccogliere tutta la documentazione e consegnarla alla palestra, la quale sarà sicura della nostra idoneità nel potere effettuare allenamento fisico non agonistico.

L’allenamento

A questo punto siamo pronti per poter iniziare il nostro percorso di allenamento. Inizialmente consigliamo di non strafare, di non pretendere troppo dal nostro corpo. I risultati si otterranno con forza e costanza, lentamente senza avere fretta.

Chiediamo aiuto all’istruttore se qualcosa non ci convince o se un esercizio risulta troppo arduo. Prima o poi i sacrifici verranno ripagati.